Le “36 colonne” (in realtà 32 come mi fa notare l’amico Antonio de Meo), è una cisterna romana costruita per rifornine di acqua corrente gli ambienti sottostanti del complesso del Ninfeo di Mamurra, gli stessi che erano facilmente accessibili grazie alla scala voltata (“Grotta della Janara”*). L’acqua doveva provenire dalla sorgente che c’era all’interno del tempio posto al di sopra di questa cisterna.

Foto Fausto Forcina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.